Leggere una Visura Catastale per Immobile, Soggetto o Storica.
leggere una visura catastale

Leggere una Visura Catastale per Immobile, Soggetto o Storica.

Leggere una Visura Catastale? Per svariati motivi spesso capita di richiedere una Visura Catastale.

Leggere una Visura Catastale a prima vista può sembrare complicato. In questo post cercheremo di spiegare come capire in pochi minuti il contenuto di questo documento.

La Visura Catastale storica per immobile o soggetto è uno dei documenti catastali più richiesti. Il Catasto è un ente che accerta e aggiorna la consistenza e la proprietà di tutti gli immobili situati sul territorio nazionale. Per sapere che cosa è come funziona il Catasto (oggi gestito dall’Agenzia delle Entrate), puoi leggere questo post dove spieghiamo come funziona e cosa è l’Ufficio Catasto.

Le Visure Catastali possono essere di tre tipi: Visura per immobile, persona e storica. Per ottenere una visura per immobile, bisogna conoscere i dati catastali dello stesso: foglio, particella, subalterno (per i fabbricati) e il comune dov’è situato. Il subalterno consente di indentificare una porzione di edificio all’interno di una particella.

  • Visura Catastale
    • Visura Catastale
    •  5,90 IVA esclusa
    • Scegli
  • Visura Ipotecaria
    • Visura Ipotecaria
    •  14,90 IVA esclusa
    • Scegli
  • Estratto di Mappa Catastale
    • Estratto di Mappa Catastale
    •  5,90 IVA esclusa
    • Scegli
  • Planimetria Catastale
    • Planimetria Catastale
    •  17,50 IVA esclusa
    • Scegli

Supponiamo che una particella identifica un condominio. Ogni appartamento del condominio avrà un subalterno univoco che permette di distinguerlo da tutti gli altri appartamenti situati nello stesso condominio.

La visura per persona permette di conoscere tutti gli immobili intestati ad un determinato soggetto, in questo caso bisogna conoscere i dati del soggetto per il quale viene effettuata la ricerca.

Infine abbiamo la visura storica con la quale possiamo conoscere i proprietari o titolari di altri diritti reali su un immobile che si sono succeduti per un determinato periodo di tempo.

Ricapitolando, supponiamo che Tizio ha la necessita di conoscere la rendita catastale della sua casa in campagna per il calcolo e il pagamento della Tasi. Tizio potrà chiedere una visura per immobile al fine di accertare la rendita catastale del suo immobile. In questo caso bisogna conoscere il comune dove si trova l’immobile, il numero di foglio di mappa, la particella e l’eventuale subalterno.

Se invece Tizio vuole conoscere i proprietari di un immobile che si sono succeduti nel tempo deve richiedere una visura storica. Servono gli stessi dati per richiedere la visura per immobile. Se Tizio invece vuole sapere se il suo debitore Caio è proprietario di immobili al fine di una eventuale azione esecutiva può richiedere una visura per soggetto e conoscere tutti gli immobili sia terreni che fabbricati di cui Tizio è proprietario o titolare di usufrutto per l’intero o una quota del bene. Naturalmente ai fini di tali indagini è necessario che gli immobili siano censiti.

Vedi un esempio di Visura Catastale per Immobile.

Vedi un esempio di Visura Catastale per Soggetto.

Vedi un esempio di Visura Catastale Storica

Adesso che abbiamo capito la tipologia di visure in base alle nostre esigenza vediamo come leggere i dati in esse contenute. In ogni visura è presente l’identificativo catastale: foglio, particella e subalterno (solo per fabbricati). Questi dati permettono di identificare l’immobile censito in uno specifico comune. Ovviamente sarà presente anche l’indirizzo completo di numero civico e piano.

Un altro dato che troviamo è la categoria: questa indica la destinazione d’uso di un immobile. Ad esempio, leggendo una visura possiamo imbatterci nelle seguenti categorie: A1, abitazioni signorili; A2 abitazioni di tipo civile (attici, appartamenti del centro storico, appartamenti in edifici con servizi particolari come piscine o impianti sportivi, eccetera); A3, abitazioni di tipo economico, riguarda la maggior parte dei comuni appartamenti; A4, abitazioni di tipo popolare; A6, abitazioni di tipo rurale; A8 abitazioni in ville; A9, castelli e palazzi di grande pregio storico; A10, uffici e studi professionali;

Poi troviamo la classe che si riferisce al pregio dell’unità immobiliare. La Consistenza che si misura in vani catastali per le unità immobiliari residenziali. Vengono indicate il numero di vani all’interno dell’immobile.

Un altro valore che troviamo in una Visura Castale è la Rendita Catastale, un valore fiscale di fondamentale importanza nel calcolo di tributi come la Tasi. Molte imposte specie a livello comunale vengono calcolate partendo dalla rendita catastale.

Sono anche presenti I dati dei proprietari e/o titolari di usufrutto. Inoltre è anche possibile conoscere l’origine della proprietà, ovvero come è stato trasmesso il diritto, compravendita, successione, donazione.

Per richiedere una Visura Catastale Online storica, per immobile o per nominativo potete cliccare su questo link. Il documento viene consegnato entro 60 minuti.

Se ti è piaciuto questo articolo, lo puoi condividere con i tuoi amici oppure lasciare un commento per eventuali chiarimenti o per contribuire ad approfondire l’argomento.

Lascia un commento