You are currently viewing Acquisto di un’auto e Legge n. 104 del 1992 – Soggetti Beneficiari

Acquisto di un’auto e Legge n. 104 del 1992 – Soggetti Beneficiari

Tutto quello che c’è da sapere sulle agevolazioni previste dalla legge n. 104 del 1992 per l’acquisto di un’auto e la procedura per goderne.

Sei un titolare della Legge 104 interessato all’acquisto di un’automobile e alla ricerca di maggiori informazioni su tutti i benefici previsti a tuo favore?  Con questa semplice guida ti forniremo tutte le informazioni utili sui soggetti aventi diritto, le agevolazioni previste, i veicoli su cui le stesse sono applicabili nonchè la documentazione necessaria per godere dei benefici in questione. Continua a leggere per ottenere tutti i chiarimenti di cui necessiti.

Chi ha diritto alle agevolazioni per l’acquisto di un’automobile?

Occorre innanzitutto precisare che la semplice titolarità dello status di invalido ex legge 104 non è sufficiente ai fini del godimento delle agevolazioni per l’acquisto di un veicolo.

Invero, i titolari della Legge 104 hanno diritto ai benefici in questione solo nel caso in cui rientrino nelle categorie definite dall’art. 3 comma 3, e cioè:

  1. non vedenti e sordi
  2. disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento
  3. disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluri-amputazioni
  4. disabili con ridotte o impedite capacità motorie.

A poter beneficiare dell’agevolazione in questione è, oltre all’effettivo titolare della 104 appartenente alle categorie di cui sopra, anche un suo familiare, purché l’invalido sia fiscalmente a suo carico: tale condizione sussiste nel caso in cui il soggetto invalido percepisca un reddito annuo non superiore a 2.840,51 euro, per il cui calcolo non vengono tenuti in considerazione i redditi esenti, come, per esempio, le pensioni sociali, le indennità (comprese quelle di accompagnamento), le pensioni e gli assegni erogati ai ciechi civili, ai sordi e agli invalidi civili.

In ogni caso, è bene sottolineare che le agevolazioni oggetto d’esame sono riconosciute solo se il veicolo da acquistare è destinato ad essere utilizzato, in via esclusiva o prevalente, a beneficio del soggetto disabile.

Quali veicoli è possibile acquistare fruendo delle agevolazioni previste dalla legge 104?

Una volta verificato di essere in possesso dei requisiti richiesti, per godere delle agevolazioni previste dalla Legge 104 ai fini dell’acquisto di un’automobile, si potrà procedere alla scelta del veicolo da acquistare.

A tal riguardo, è necessario tenere in considerazione la previsione normativa per cui le agevolazioni previste dalla legge 104 possono essere applicate solo a determinate categorie di veicoli, in particolare:

  • autovetture: e cioè tutti quei veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo nove posti, compreso quello del conducente;
  • autoveicoli per il trasporto promiscuo: tutti i veicoli aventi una massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 tonnellate (o a 4,5 tonnellate, se a trazione elettrica o a batteria), destinati al trasporto di cose o di persone e capaci di contenere al massimo nove posti, compreso quello del conducente;
  • autoveicoli specifici: i veicoli destinati al trasporto di determinate cose o di persone per trasporti in particolari condizioni, caratterizzati dall’essere muniti permanentemente di speciali attrezzature relative a tale scopo
  • autocaravan: i veicoli aventi una speciale carrozzeria ed attrezzati permanentemente per essere adibiti al trasporto e all’alloggio di 7 persone al massimo, compreso il conducente
  • motocarrozzette: tutti i veicoli a tre ruote destinati al trasporto di persone, capaci di contenere al massimo 4 posti, compreso quello del conducente, ed equipaggiati di idonea carrozzeria
  • motoveicoli per trasporto promiscuo: i veicoli a tre ruote destinati al trasporto di persone e cose, capaci di contenere al massimo quattro posti, compreso quello del conducente
  • motoveicoli per trasporti specifici: i veicoli a tre ruote destinati al trasporto di determinate cose o di persone in particolari condizioni e caratterizzati dall’essere muniti permanentemente di speciali attrezzature relative a tale scopo

Le agevolazioni di cui si andrà a dire di seguito sono, peraltro, applicabili alle categorie di veicoli appena elencate anche nel caso in cui si tratti di veicoli usati (leggi qui la nostra guida all’acquisto di un’auto usata)

Quali sono le agevolazioni per l’acquisto di un’auto per i titolari di legge 104?

Definiti gli aventi diritto e le tipologie di veicoli acquistabili, è arrivato il momento di capire meglio quali sono e in cosa consistono effettivamente le agevolazioni in esame.

Il soggetto invalido ex art 3 co 3 L 104/92 (ovvero il familiare che lo ha a carico ai fini fiscali) interessato all’acquisto di un veicolo potrà beneficiare, innanzitutto, di una detrazione Irpef pari al 19% del costo sostenuto, da calcolarsi su una spesa massima di 18.075,99 euro. L’avente diritto potrà godere della detrazione solo una volta in un termine temporale di quattro anni: se, quindi, nel periodo suddetto il titolare di legge 104 acquista più di un veicolo potrà richiedere la detrazione, in ogni caso, solo per uno di essi. Eccezioni al principio appena individuato sono riferibili al caso in cui: il veicolo acquistato sia cancellato dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA)e destinato alla demolizione, ovvero sia stato oggetto di furto. In questi casi, infatti, il titolare di legge 104 potrà godere nuovamente della detrazione per l’ulteriore veicolo acquistato entro il quadriennio.

Altra agevolazione spettante al titolare di Legge 104 consiste nell’applicazione dell’ IVA al 4%, anziché al 22%, sull’acquisto di autovetture con cilindrata fino a: 2.000 centimetri cubici, se con motore a benzina o ibrido; 2.800 centimetri cubici, se con motore diesel o ibrido; di potenza non superiore a 150 kW se con motore elettrico.                                                                                                           La riduzione dell’IVA è applicabile, altresì, all’acquisto di optional, alle prestazioni di adattamento di veicoli non adattati, già posseduti dal disabile (e anche se superiori ai citati limiti di cilindrata) e alle cessioni di strumenti e accessori utilizzati per l’adattamento.

Al titolare di Legge 104 interessato all’acquisto di un’auto spetta, ancora,  l’esenzione permanente dal pagamento del bollo – applicabile su un solo veicolo e rilasciata dall’Ufficio tributi della Regione di riferimento (in assenza, l’interessato può rivolgersi all’ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate)- e l’esenzione dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà – riconosciuta sia per la prima iscrizione al PRA di un veicolo nuovo sia per la trascrizione di un passaggio di proprietà di un veicolo usato e richiedibile solo ed esclusivamente al PRA territorialmente competente.

Quali documenti è necessario presentare per poter godere delle agevolazioni per l’acquisto di un’automobile per il titolare di legge 104?

Per poter godere delle agevolazioni appena descritte, il titolare di Legge 104 deve, innanzitutto, presentare, apposita certificazione attestante il proprio stato di disabilità. Nello specifico:

  • il non vedente e il sordo devono presentare un certificato, rilasciato da una Commissione medica pubblica, che attestino la relativa condizione;
  • il disabile psichico e/o mentale deve presentare: il verbale di accertamento dell’handicap, emesso dalla Commissione medica dell’Asl (o da quella integrata Asl-Inps), dal quale risulti che il soggetto si trova in situazione di handicap grave (art. 3, comma 3, della legge n. 104 del 1992), derivante da disabilità psichica; il certificato di attribuzione dell’indennità di accompagnamento (legge n. 18/1980 e legge n. 508/1988), emesso dalla Commissione a ciò preposta (Commissione per l’accertamento dell’invalidità civile di cui alla legge n. 295/1990);
  • i disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione, o pluriamputati, devono presentare il verbale di accertamento dell’handicap, emesso dalla Commissione medica dell’Asl (o da quella integrata Asl-Inps), dal quale risulti che il soggetto si trova in situazione di handicap grave (art. 3, comma 3, della legge n. 104 del 1992), derivante da patologie (comprese le pluriamputazioni) che comportano una limitazione permanente della deambulazione.

Oltre alla documentazione attestante la patologia di cui è afflitto, il titolare di legge 104 che intenda godere dei benefici per l’acquisto di un’auto deve presentare anche:

  • La dichiarazione sostitutiva di atto notorio (necessaria al solo fine di usufruire dell’Iva al 4%), con cui attestare che nel quadriennio anteriore alla data di acquisto non è stato acquistato un analogo veicolo agevolato. Per l’acquisto entro il quadriennio occorre consegnare il certificato di cancellazione rilasciato dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA).
  • La fotocopia dell’ultima dichiarazione dei redditi, o autocertificazione. Nel caso in cui il veicolo sia intestato al familiare del disabile, dalla dichiarazione dei redditi deve risultare che egli è fiscalmente a carico dell’intestatario dell’auto.

Speriamo che questo articolo ti abbia fornito tutte le informazioni necessarie circa la fruibilità delle agevolazioni per l’acquisto di un’automobile per i titolari di legge 104. Se vuoi contribuire alla discussione lascia un commento.

Dottoressa Marialuisa Barillà

Lascia un commento